(IN) Netweek

MILANO

Scuole più vicine alle aziende Un milione e mezzo di euro per rispondere alla crescente richiesta di giovani specializzati

Share

Fondazione Cariplo insieme al performing partner Fondazione Politecnico di Milano, ai docenti e agli studenti delle scuole coinvolte hanno visitato il 21 febbraio gli spazi laboratoriali realizzati dall’istituto Paleocapa di Bergamo grazie anche alla strumentazione donata da Progetto SI - Scuola Impresa Famiglia.

E’ solo un esempio, già concreto, della grande iniziativa lanciata un anno fa con l’intento di sostenere gli istituti tecnici nel dare risposte concrete alle aziende che cercano profili adeguati di addetti e che non trovano.

Progetto SI Scuola Impresa Famiglia ha messo a disposizione 1.500.000 di euro, coinvolto migliaia di ragazzi, 76 istituti statali e paritari a settore tecnologico di tutta la Lombardia e delle province del Verbano Cusio Ossola e Novara e 150 presidi e docenti. Il progetto ha permesso l’aggiornamento tecnologico dei laboratori didattici, l’instaurazione di rapporti con le imprese/professioni e la formazione dei docenti all’utilizzo delle nuove tecnologie introdotte nonché esperienze laboratoriali innovative per gli studenti.

Nei prossimi cinque anni nei settori chiave della meccanica, della chimica, del tessile, dell’alimentare e dell’Ict le imprese avranno bisogno di circa 300mila addetti. Le aziende sollevano continuamente la carenza di profili adeguati, che necessariamente devono venire da una formazione adeguata nella scuola. Nel frattempo, l’industria 4.0 impone nuove tecnologie e competenze.

«Siamo di fronte a un paradosso, per cui ci sono aziende che hanno posti di lavoro e migliaia di giovani disoccupati - ha commentato il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti - Abbiamo deciso di investire sugli istituti tecnici, che devono essere messi nelle condizioni di formare i giovani con le caratteristiche che servono alle aziende. Così facendo avremo reso un servizio a tutto il sistema, famiglie comprese, ovviamente. Gli studenti degli istituti tecnici possono da oggi disporre di attrezzature e strumentazioni allineate all’evoluzione tecnologica e le aziende avranno a disposizione diplomati con competenze adeguate alle loro esigenze».

«Investire nel capitale umano e nelle competenze che governano e sviluppano la tecnologia è fondamentale per lo sviluppo del futuro di un Paese. Il Progetto SI fa entrambe le cose - ha precisato Eugenio Gatti, direttore generale della Fondazione Politecnico di Milano - puntando sui giovani degli istituti tecnici per formare la nuova classe degli esperti dell’Industria 4.0».

Sono oltre 20 le aziende coinvolte nel progetto. Tra di esse Siemens, ABB, Arduino, Comau, Mitsubishi, solo per citare le più note. Ogni azienda ha fornito la strumentazione concordata tra gli istituti e il Dipartimento di meccanica del Politecnico di Milano. Si tratta di robot, stampanti 3D, telecamere, attrezzatura e pannelli per la domotica, computer, visori, oltre a schede e licenze per programmare e approfondire le attività didattiche. Le aziende fornitrici di tecnologia, oltre alle dotazioni strumentali, hanno messo a disposizione 5.000 ore di corsi di formazione ai docenti per poter trasferire ai ragazzi tutte le potenzialità di queste nuove attrezzature.

Leggi tutte le notizie su "Pavia"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 25 Febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.