(IN) Netweek

PAVIA

Bufera giudiziaria scuote la «Asm» La pubblica accusa ipotizza i reati di turbativa d’asta e truffa; operazione condotta dai carabinieri

Share

Tintinnìo di manette nella notte fra giovedì e venerdì della scorsa settimana: i carabinieri hanno arrestato due ex-manager di «Asm», la municipalizzata del Comune che si occupa anche di raccogliere e smaltire i rifiuti urbani. In carcere, con loro, anche due imprenditori. L’accusa della Procura della Repubblica riguarderebbe una presunta corruzione relativa all’assegnazione di appalti pubblici. Non si tratta però di un’indagine partita ex-novo, bensì di uno sviluppo dell’inchiesta del 2015 relativa a un ammanco di oltre un milione di euro nel bilancio della «multiutility» comunale. Gli arrestati sono accusati di aver compiuto i reati di peculato, turbativa d’asta e truffa. Non è la prima volta che la «Asm» balza agli onori della cronaca giudiziaria: nel 2016 finirono in carcere i vertici dell’Azienda, tra cui l’ex direttore generale C.T. (arrestato anche la scorsa settimana). Si tratta di un’operazione piuttosto corposa, coordinata dai pubblici ministeri Mario Venditti e Paolo Mazza condotta dai carabinieri di Pavia, in collaborazione con quelli di Stradella, Abbiategrasso e Piacenza. L’ex-dirigente di «Asm» è stato condotto nel carcere di San Vittore, a Milano mentre sono stati concessi i benefici degli arresti domiciliari per l’avvocato M.R., 58 anni, ex-responsabile delle risorse umane e per i due imprenditori B.S., 75 anni di Pavia, e G.F. 47 anni di Brescia. Secondo quanto è emerso da alcune indiscrezioni, tre degli arrestati si sarebbero intascati alcune somme di denaro accordandosi fra loro senza avvisare il Comune e comunque in maniera per così dire «fraudolenta».

Sotto la lente degli investigatori, in particolare, la gestione del riscaldamento delle case comunali anche relativamente ad alcuni lavori di sostituzione degli impianti che (sempre secondo l’accusa) si potevano riparare spendendo meno.

Leggi tutte le notizie su "Pavia"
Edizione digitale

Autore:bgf

Pubblicato il: 06 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.