(IN) Netweek

MILANO

Promuovere e proteggere i prodotti agroalimentari europei

Share

Approvati la settimana scorsa dalla Commissione europea 200 milioni di euro per promuovere i prodotti agroalimentari europei sui mercati esteri. Le 81 campagne di promozione selezionate aiuteranno i produttori a comunicare la qualità dei loro prodotti, a promuoverli nella Ue e a livello globale e infine a trovare nuovi sbocchi di mercato. A farla da padrone sono i prodotti Dop, Igp (indicazione geografica protetta) e prodotti biologici. Ben rappresentata l’Italia, con quasi un terzo delle campagne di promozione selezionate.

Le campagne selezionate riguarderanno un'ampia gamma di prodotti, quali i prodotti lattiero-caseari, le olive e gli ortofrutticoli. Ad esempio, il settore ortofrutticolo disporrà di 16 programmi dedicati, mentre quello lattiero-caseario ne avrà 8. Tra i prodotti italiani che saranno promossi grazie ai finanziamenti europei troviamo la patata di Bologna, il pomodoro San Marzano, vini (Valpolicella, Asti, Barolo), formaggi (Pecorino Romano, Pecorino Toscano) e l’aceto balsamico di Modena.

Oltre alle campagne di promozione, l’Unione europea protegge i prodotti agroalimentari europei anche grazie ai marchi d'eccellenza Dop, Igp e Stg. Questi prodotti sono tutelati in tutta la Ue e sono riservati a prodotti che rispettano gli standard di produzione tradizionali e il legame con i territori di provenienza. I marchi Dop, Igp e Stg, oltre a garantire al consumatore la qualità del prodotto, offrono una protezione legali ai produttori in caso di contraffazioni e frodi alimentari.

Leggi tutte le notizie su "Pavia"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 28 Ottobre 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.